Preparazione file

Preparazione file

Prima di inviare i vostri file vi consigliamo di leggere queste indicazioni.

Impaginati e programmi per crearli
Accettiamo la maggior parte dei formati proprietari e di immagine, ma il documento ideale per la stampa è il formato PDF (da Acrobat 4.0 in poi).
Per impaginare consigliamo di utilizzare i più comuni programmi editoriali: Adobe Indesign, Adobe Illustrator, QuarkXpress, Adobe Photoshop. Una volta completo, il file deve essere esportato in un formato PDF usando i settaggi predefiniti per la stampa alla massima qualità.
Prima della generazione del PDF sarebbe opportuno rasterizzare tutte trasparenze e di verificare, nel caso siano presenti, che i caratteri (font) siano stati inseriti correttamente nel documento (menù file/proprietà e tabella font).
Attenzione: inserire solo immagini in CMYK e prive di profilo colore; stampiamo comunque anche i documenti in RGB, ma potrebbero risultare delle differenze cromatiche dovute alla superiore gamma di colori in esso contenuti.

NB. Se sono stati impaginati documenti con Word, Publisher o altri programmi office simili nessun problema: si tenga però presente che questi programmi, pure esportando spesso in PDF, offrono una qualità di uscita decisamente inferiore in termini di rispetto dell’impaginato, di risoluzione, e hanno una gestione colore poco sviluppata che potrebbe dare sorprese, anche se generalmente il risultato é accettabile.

Impaginazione dei file
Gli impaginati dovrebbero avere un minimo di 3 mm di abbondanza al di fuori degli indicatori di taglio per agevolare il rifilo e per il mantenimento delle dimensioni richieste; consigliamo anche di mantenere, all'interno del documento, una distanza dei testi di almeno 5 mm dal bordo da rifilare.
LINEA NERA (1): margine di abbondanza: è un margine di sicurezza che indica fino a dove il materiale verrà stampato oltre la linea di taglio: estendi tutti gli sfondi colorati e la grafica fino a questo margine per evitare bordi bianchi indesiderati. Generalmente si trova a 3mm all’esterno dalla linea nera di taglio.
LINEA TRATTEGGIATA (2): linea di taglio: su questa linea passerà la lama che taglierà il materiale; NON inserire testi o soggetti importanti a meno di 5/10 mm da questa linea.
LINEA BLU (3): indica una distanza di sicurezza dal taglio ma ha anche valore estetico: NON superare con testi o con parti importanti dell'impaginato questa linea (circa 5/20mm, 5mm se un bdv, anche 5cm per uno striscione) all’interno della linea rossa di taglio), potrebbe finire troppo vicino al taglio o dare allo stampato un aspetto poco professionale. 




In caso di documenti multipagina, realizzare un unico file a pagine singole (non affiancate) e sequenziali (da 1 a ...).

Risoluzione dei file
Piccolo formato
La risoluzione in DPI delle immagini contenute nel vostro impagianto dovrebbe variare tra i 200 e i 350 dpi. Al momento della creazione del PDF selezionare le qualità migliori di stampa.

Grande formato
La risoluzione delle immagini contenute dovrebbe variare tra i 50 e i 150 dpi (a seconda delle dimensioni finali della stampa).

Area di stampa
L’area di stampa massima per il piccolo formato è 420x297 mm.

NB. Non seguire queste regole potrebbe generare risultati diversi nella stampa da noi difficilmente verificabili e di conseguenza errori a noi non ascrivibili.

2015 © e-commerce by Gargano Adv srl - Printwork.it

Printwork.it stampa digitale

Stampa su carta, pvc, adesivi, brochure, tshirt, felpe, cappellini, materiale promozionale

Via cremona 1bis, Malnate - Varese